CANZONE MESTA

Canzone mesta poesia il Principe

CANZONE MESTA

Maledetta questa città
troppo grande per non sentirsi soli
questa vita che se ne va
e qui ci sono ancora pochi voli
che tanto ormai già siamo forse troppo lontani
e intanto non ricordo neanche più le tue mani
che tanto le parole
scivolano tra i pensieri
e fuori neanche il sole
mi ricorda di ieri.

Dimmi, tu dov’eri?
E dove sei adesso
non ti ho più addosso
ma che discorsi seri
ridiamo di gusto
che mi sembra giusto
accendi una marlboro
che noi non siamo loro.

Maledetta questa vita
che ci rende sempre più lontani
ci diciamo che capita
ma non sappiamo nulla del domani
e intanto questa notte fa fatica a finire
e noi senza di noi, andiamo solo a dormire
è che mi sembra strano
non essersi trovati
quanto mi sembra lontano
che ci siamo lasciati.

Dimmi, tu dov’eri?
E dove sei adesso
non ti ho più addosso
ma che discorsi seri
ridiamo di gusto
che mi sembra giusto
accendi una marlboro
che noi non siamo loro.

Maledetti questi lavori
li facciamo per poter campare
c’è chi vive mentre tu poi muori
e non stiamo neanche lì a spiegare
che tanto questa notte dovrà ancora passare
e intanto mentre dormi, io ti vengo a cercare
e che non saprei dire
quanto ancora non lascio il pensiero
e poi prima di capire
chissà quanto è vero, rispetto a quel che ero.

Dimmi, tu dov’eri?
E dove sei adesso
non ti ho più addosso
ma che discorsi seri
ridiamo di gusto
che mi sembra giusto
accendi una marlboro
che noi non siamo loro.

il Principe su Instagram

Rispondi